Poster Image For Mobiles

AMERICA ON SCREEN

LE DIVE CHE HANNO CONTRIBUITO A RENDERE GRANDE
IL CINEMA HOLLYWOODIANO NEL MONDO

GUARDA VIDEO   VISITA MOSTRA

THE HORIZON WE LOOK AT



ALBERTO BREGANI. UNSEEN



FONDAZIONE 3M

La Fondazione 3M si propone come esempio dell’attenzione che una delle più importanti e innovative realtà industriali esercita in ambito scientifico, culturale e sociale. È infatti un'istituzione culturale permanente, che opera da snodo di divulgazione e formazione dove scienza e ricerca, arte e cultura, discipline economiche e sociali, vengono approfondite, tutelate, promosse e valorizzate, nella consapevolezza dei valori d'impresa e della cultura dell'innovazione.

Due sono le anime di cui si compone Fondazione 3M: il Centro Studi e l’Archivio Fotografico.

Il Centro Studi ha al suo attivo numerose attività, che spaziano dalla sicurezza stradale alla cura della salute, al design per l’industria, alla sicurezza alimentare, e che si declinano spesso in un importante attività di ricerca che sviluppa, elabora e mette a disposizione contributi specialistici. Un vero e proprio laboratorio di idee orientato a sviluppare e divulgare i temi maggiormente innovativi sui megatrend, grazie a importanti collaborazioni. A sostenere le scelte e gli indirizzi della Fondazione 3M una rete di partner di rilievo garantisce l’apporto di elevato know-how e vasta esperienza negli ambiti di competenza.

Oltre al Centro Studi, una delle principali risorse è l’Archivio Fotografico, ereditato dalla storica azienda Ferrania, di recente riorganizzato e digitalizzato costituito da circa centomila immagini (lastre, dagherrotipi, cartoline fotografiche, negativi, stampe vintage) che raccontano la storia dei nostri costumi e della nostra civiltà. Negli anni, Ferrania ha promosso una feconda attività di acquisizione di importanti patrimoni artistici che altrimenti sarebbero andati irrimediabilmente perduti. Tra questi le lastre acquisite nel 1969 facenti parte del cospicuo archivio di Ghitta Carell, fotografa del mondo del potere e ritrattista preferita della nobiltà a cavallo degli anni ’30 e ’50 e le raccolte firmate di Elio Luxardo. L’archivio fotografico della Fondazione 3M raccoglie, inoltre, un buon numero di foto scattate sui set cinematografici di De Sica, Rossellini, Totò negli anni ’50 e ’60, e una discreta quantità di immagini di star del cinema americano degli anni ’50, e scatti di autori che hanno raccontato il nostro Paese. In questo archivio, la Fondazione 3M ha dato corpo al suo impegno di completare la ricognizione e la riqualificazione di tutte le più importanti collezioni fotografiche dell’archivio storico ex Ferrania e delle collezioni fotografiche del Fondo Lanfranco Colombo e del Fondo Sommariva. Fondazione 3M ha inoltre al suo attivo un portfolio di mostre utilizzabili nell’immediato per un possibile allestimento, corredato da materiale di comunicazione tecnica specifica.




Logo Fondazione 3M




L'ORIGINE DEL LOGO DELLA FONDAZIONE 3M


Agli inizi degli anni Novanta, l’Assessorato al Turismo del Comune di Venezia sottopose a 3M un problema di segnaletica pedonale riguardante l’intera città. Obiettivo dell’Assessorato era quello di realizzare alternative al percorso tipico, seguito dalla quasi totalità dei flussi turistici giornalieri, che collega Piazzale Roma a San Marco a mezzo del ponte di Rialto e ritorno. Tali tragitti avrebbero dovuto essere in grado di soddisfare i turisti offrendo loro la possibilità di visitare rioni caratteristici della storia veneziana, monumenti ed opere d’arte meno visitate, ma certamente non meno belle di quelle collocate sul percorso classico.
3M, nell’accogliere la richiesta del Comune, suggerì la realizzazione di otto percorsi pedonali, ognuno contraddistinto da un diverso colore e tutti segnalati a mezzo di adesivi collocati sul manto stradale e da paline con segnaletica verticale. Nelle calli più importanti furono quindi collocate delle edicole contenenti cartine riproduttive dei percorsi.
Lo studio della grafica e del marchio da utilizzare per contraddistinguere il progetto, venne affidato al famoso designer Bob Noorda. Nacque così il progetto “Dentro Venezia” che per diversi anni contribuì con successo a proporre ai turisti alternative intelligenti alle loro visite, con benefici per il commercio locale e per gli operatori turistici. Nel 2002, in sede di costituzione della Fondazione 3M, il marchio di Bob Noorda sembrò studiato apposta per contraddistinguere un contesto multidisciplinare sviluppato da un unico centro operativo, per questo si decise di utilizzarlo a tale nuovo scopo.


SEDE DELLA FONDAZIONE 3M MILANO

Sede 3M Italia
Via Norberto Bobbio, 21
20096 Pioltello (MI)
Tel 02.7035.1

SEDE DELLA FONDAZIONE 3M ROMA

Ufficio di Rappresentanza 3M Italia
Piazza Dei Santi Apostoli, 81
00187 Roma (RM)



FONDAZIONE 3M

Codice fiscale: 97315280152 - Partita IVA: 03619550969
Iscritta nel registro delle persone giuridiche della prefettura di Milano al n d'ordine 358 della pagina 613 del volume II in data 14 gennaio 2003

STATUTO DELLA FONDAZIONE